Fiorentina-Cagliari, le pagelle: Cragno saracinesca, Pavoletti risolutore

21.10.2018 20:10 di Vittorio Arba  articolo letto 2470 volte
© foto di Federico Gaetano
Fiorentina-Cagliari, le pagelle: Cragno saracinesca, Pavoletti risolutore

Cragno 7 Prosegue la "serie positiva" di grandi prestazioni, attento per tutto l'arco del match, strepitoso nell'interminabile finale, quando si supera sul gran destro di Federico Chiesa, diretto sotto l'incrocio. Possiamo dirlo con certezza, l'Uomo Cragno è diventato grande.

Faragò 6.5 Pjaca non lo mette in difficoltà praticamente mai, lui ne beneficia e si spinge spesso e volentieri in avanti, la sua specialità. Nella ripresa, raccoglie un "cioccolatino" di Joao Pedro e manda in gol Pavoletti per il definitivo pari.

Ceppitelli 5.5 Deve ancora ritrovare ritmo partita ed automatismi. Deve fare i conti con due clienti come Chiesa e Gerson, mentre Simeone è nullo e non gli crea grossi grattacapi.

Pisacane 6.5 Ringhia nel cuore della difesa e lascia pochi sbocchi alle frecce viola. Annichilisce "el Cholit" Simeone, rendendolo nullo.

Padoin 6 Tiene a bada lo scatenato Chiesa, ogni tanto si concede qualche sgroppata sulla fascia. Il suo compitino viene svolto sempre al meglio.

Bradaric 5.5 Fa tanta legna in mezzo al campo, ma stavolta non riesce a far girare la squadra come vorrebbe e come riesce a fare solitamente.

Barella 6 La solita prestazione fatta di quantità e qualità, unico "neo" il fallo da rigore su Chiesa, anche se a dire il vero, il centrocampista rossoblu non poteva fare altrimenti. Per il resto, ordinaria amministrazione.

Castro 6.5 Non regala le magie viste contro il Bologna, ma dona verve a centrocampo e recupera palloni importanti, come quello destinato sui piedi di Simeone al 39'. (Dall'89' Dessena sv)

Ionita 5.5 Ammonito per primo, ciò lo condiziona per tutto l'arco del match. C'è da dire, però, che il moldavo non riesce ad incidere già da diverse partite. Forse necessiterebbe di un pò di riposo.

Joao Pedro 7 Ispiratissimo, nella prima frazione si vede poco, mentre nella ripresa si scatena. Prima il gioco di prestigio su Gerson, che da il là alla rete di Pavoletti, poi rischia di regalare i 3 punti, ma Milenkovic e Lafont lo stoppano non senza difficoltà.

Cerri 5.5 Lavora bene spalle alla porta, servendo palloni per gli inserimenti dei compagni. Fa rimpiangere Pavoletti, quando spara addosso a Lafont nella prima frazione, da ottima posizione. (Dal 63' Pavoletti 7.5 Quale regalo migliore per essere diventato papà? Entra in campo e con una zampata regala un punto pesantissimo ai rossoblu. Ora può continuare a gustarsi la propria giornata magica).