Maran: "Napoli campo molto difficile, dobbiamo far tesoro della prestazione dell'andata"

04.05.2019 13:15 di Luca Pes   Vedi letture
© immagine Cagliari Calcio
© immagine Cagliari Calcio

L'allenatore del Cagliari Rolando Maran ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Cagliari di domani sera allo stadio San Paolo.

RINNOVO "Mi fa piacere aver ricevuto un attestato di stima così forte dal presidente. Potremo continuare un lavoro già iniziato sul quale abbiamo le idee chiare. Portare avanti questo progetto e poter crescere per me è molto stimolante. Da ora a fine campionato abbiamo quattro test molto impegnativi per consolidare le nostre basi e poter ripartire ancor meglio l'anno prossimo".

IL MOMENTO DEL RINNOVO Non è stato scelto un momento particolare, non sono stati fatti calcoli. Si è parlato del futuro e nella programmazione rientrava anche il discorso contratto. La mia scelta è stata immediata. Speriamo sia da stimolo per fare una buona prestazione a Napoli, sarebbe la conclusione di una settimana perfetta. I giocatori mi hanno scroccato una cena, ma sono ben felice di pagarla".

L'AVVERSARIO "Abbiamo lavorato sulle nostre peculiarità, facendo tesoro degli errori commessi a Roma. Non possiamo permetterci di abbassare la tensione perché paghiamo subito le disattenzioni. Dobbiamo sempre dare il massimo lottando centimetro su centimetro. È molto difficile fare risultato a Napoli ma la crescita e il futuro passano anche da queste partite. Dobbiamo far meglio di quanto visto a Roma, ma non abbiamo problemi fisici né mentali. Puo darsi che cambi qualche calciatore per cercare un po' di freschezza in alcune zone del campo". 

INFORTUNATI Si sono allenati tutti tranne Faragò. Castro e Klavan non sono ancora al meglio; non sono convocati, lavoreranno a pieno ritmo con il gruppo da lunedì. João e Birsa hanno avuto due giorni di stop ma sono a disposizione".

IL NAPOLI “Ambiente napoletano in crisi? È difficile fare previsioni, non posso immaginare la loro reazione sul campo. Io non devo perdere le energie pensando a questo. Devo fare in modo che noi andiamo in campo con tantissima energia, questo sarà fondamentale. Dobbiamo essere proiettati solo verso una grande prestazione. All’andata abbiamo fatto una partita positiva. Purtroppo abbiamo perso per una magia di Milik, ma nei 90 minuti abbiamo ribattuto colpo su colpo soffrendo poco e rimanendo in partita fino alla fine. Siamo stati spregiudicati, dobbiamo far tesoro di quella prestazione mettendo in campo gli accorgimenti giusti“.

OLIVA E DESPODOV Avrei potuto inserirli a Roma, ma il cambio di Cacciatore mi ha condizionato.