Napoli-Cagliari, le pagelle: Cragno para tutto o quasi, Deiola e Joao impalpabili

05.05.2019 22:33 di Vittorio Arba   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Napoli-Cagliari, le pagelle: Cragno para tutto o quasi, Deiola e Joao impalpabili

Cragno 7.5 Se i rossoblu assaporano il successo fino a 5' dal termine al San Paolo è soprattutto merito dell'ennesima superlativa prova dell'estremo difensore toscano, che ingaggia un duello a suon di parate con il belga Mertens, che riesce ad aver ragione del portiere rossoblu soltanto a 5' dal termine. Non può nulla sul rigore a tempo scaduto di Insigne.

Cacciatore 5.5 Il numero 12 rossoblu parte bene, spingendo e contenendo a dovere, nella ripresa cala col passare dei minuti. Suo, in pieno recupero, il tocco di mano che decide l'incontro in favore dei partenopei.

Ceppitelli 6 Amministra bene nei primi 45', nella ripresa cala in concomitanza del forcing azzurro, con Milik e soprattutto Mertens, che gli creano non pochi grattacapi.

Romagna 6.5 Insuperabile sulle palle alte, il migliore per distacco (Cragno escluso) della retroguardia rossoblu. Pulito e preciso negli interventi, ottimo in chiusura.

Lykogiannis 5.5 Bravo a spingere, un pò meno quando si tratta di contenere. In costante affanno nei secondi 45'.

Cigarini 6 Recupera palloni e dirige le operazioni a centrocampo. Nella prima frazione tenta (senza successo) di sorprendere Meret con il suo marchio di fabbrica: il tiro da centrocacmpo.

Ionita 5.5 Tanto lavoro sporco e qualche inserimento in proiezione offensiva. Si fa espellere per proteste in occasione del penalty concesso al Napoli.

Deiola 5 L'unico acuto degno di nota è una conclusione sbilenca dalla lunga distanza, ampiamente sul fondo. (Dal 70' Padoin 6 Prova a dare più verve al centrocampo rossoblu, senza infamia ne lode)

Barella 6.5 Delizioso il colpo di tacco che libera al tiro Pavoletti in occasione del vantaggio rossoblu. Nel mezzo, tanto dinamismo e tanta voglia di portare a casa il risultato.

Cerri 5.5 Maran lo lancia finalmente in coppia con Pavoletti, il numero 9 si impegna, conquista diversi calci piazzati e offre diverse sponde ai compagni, ma non trova mai il guizzo per poter impensierire Meret (Dal 74' Joao Pedro 5 Impalbabile, trotterella per il campo senza una metà, di sicuro non fa meglio del compagno al quale è subentrato)

Pavoletti 7 Inizialmente sembra fuori dal gioco, nella ripresa trova il varco giusto per portare i rossoblu in vantaggio con un preciso diagonale. Peccato, perchè il suo sigillo avrebbe meritato di valere dei punti da portare a casa. (Dall'88 Pisacane sv)