Capitolo mediana: piange la regia. E Baselli non basta

Capitolo mediana: piange la regia. E Baselli non bastaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 29 dicembre 2021, 20:00Approfondimenti
di Giancarlo Cornacchia

Prosegue il problema atavico della squadra rossoblù, ovvero quello della zona nevralgica del campo, più specificatamente della regia. Nel Cagliari non c'è un vero e proprio direttore d'orchestra, ed il povero Alberto Grassi, a cui di certo non può essere negato il grande sacrificio e spirito di abnegazione, sta facendo il possibile, ma non ha il passo per un ruolo così delicato. Con Strootman fuori combattimento, e non sicuro di proseguire la sua esperienza in rossoblù, e con Oliva che non ha mai convinto, le soluzioni a disposizione di Walter Mazzarri sono riposte nel mercato e nel recupero di Riccardo Ladinetti. Nel primo caso si fa con insistenza il nome di Daniele Baselli, centrocampista polivalente, che il tecnico toscano conosce bene. Buona esperienza di serie A, ma anche un certo rapporto con l'infermeria. Un profilo come quello del giocatore del Torino può sicuramente fare comodo, ma potrebbe non bastare. Ecco perchè Mazzarri potrebbe concedere qualche chance alla cosiddetta "soluzione interna", ovvero Ladinetti. Il centrocampista sardo, dopo aver assaggiato la Serie A con Zenga e la buona esperienza con la maglia dell'Olbia, è tornato a Cagliari dove ha dovuto fare i conti con la sfortuna, un infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per diversi mesi. Ora è rientrato in gruppo molto carico e punta deciso verso la prima convocazione che potrebbe arrivare già con il ritorno in campionato contro la Sampdoria, oppure in occasione della gara di Coppa Italia contro il Sassuolo prevista per il 19 gennaio. Occasioni per provare a convincere tecnico e società a puntarvi in maniera definitiva.