E alla fine rimasero tutti (o quasi)...

E alla fine rimasero tutti (o quasi)...TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
mercoledì 1 settembre 2021, 00:15Approfondimenti
di Vittorio Arba

Contro ogni previsione, al termine di tre mesi interminabili di calciomercato, la stragrande maggioranza dei partenti rossoblu è rimasta in Sardegna. Tolti Nainggolan (clamorosamente non ingaggiato dopo la rescissione con l'Inter) e Simeone (passato a Verona dopo un'estate passata virtualmente a Marsiglia), tutti i protagonisti del mercato in uscita rossoblu sono rimasti a Cagliari, anche i nomi più improbabili. Cragno, ad inizio mercato dato per sicuro partente, è rimasto a difendere i pali rossoblu, Godín dopo un'estate che lo ha visto tra i partenti a causa del suo ingaggio, ha visto rispettata la propria volontà di rimanere in Sardegna ed è pronto a guidare per il secondo anno di fila la retroguardia rossoblu. Sono rimasti addirittura due nomi improbabili come Ceter, dato più volte come partente verso la cadetteria ma che invece è rimasto in rossoblu e soprattutto Diego Farias, che dopo tre anni passati tra Empoli, Spezia e Lecce, stavolta rimarrà a giocarsi le sue carte in rossoblu nel suo ultimo anno di contratto. Infine, Nahitan Nandez: dopo un tira e molla durato mesi e mesi, un'estate passata tra Leeds e Milano sponda nerazzurra, è rimasto anche lui a Cagliari contro ogni previsione. In un mercato atipico come questo, forse il più "povero" di sempre, in piena pandemia, è successo di tutto e di più: l'impossibile si è tramutato in possibile. Ora sta a Nandez e compagnia, mettere da parte il mercato e lottare per una maglia, quella rossoblu, da onorare e rispettare ogni domenica.