"Se non rischi di perdere, non potrai nemmeno vincere"

"Se non rischi di perdere, non potrai nemmeno vincere"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 27 settembre 2021, 19:15Approfondimenti
di Giancarlo Cornacchia

Questa celebre frase fu pronunciata da un personaggio del cinema molto noto, specie a coloro di una certa data. Reth Buthler, protagonista del colossal Via col Vento, così rispose ad un'avvenente dama che gli chiese dove traeva le energie per rischiare il suo denaro al gioco. Insomma, se vuoi ottenere qualcosa devi giocare all'attacco e non certo in difesa. Argomento che Walter Mazzarri avrebbe dovuto far risuonare negli orecchi dei suoi giocatori qualche ora, se non qualche giorno prima di scendere in campo a Napoli. Il 4-5-1 di spiccata matrice difensivista "visto" ieri allo stadio partenopeo, è probabilmente secondo a quello con la difesa a 6 elementi che Zedenk Zeman schierò in maniera polemica durante un Cagliari-Juventus giocato nel dicembre del 2014. Ergo, zero manovra offensiva, altrettanti tiri in porta e Napoli che ben presto ha capito che non valeva la pena fare i fenomeni contro una squadra che aveva alzato bandiera bianca già prima del fischio d'inizio dell'arbitro Piccinini. Il tecnico rossoblù ha dichiarato nel post gara che contro questo Napoli c'era ben poco da fare, e probabilmente non aveva tutti i torti. Ma sta di fatto che il suo Cagliari non ha avuto la minima intenzione di fare del male all'avversario e se il dato di partenza è questo, il risultato finale non può che essere questo. Probabilmente l'atteggiamento visto ieri sera è sintomatico dei problemi che imperversano nell'ambiente cagliaritano, con il compito di Mazzarri che si rivela più pesante del previsto.