TMW RADIO - Jeda: "Cagliari, Ranieri la soluzione giusta ma bisogna dargli gli strumenti per lottare"

TMW RADIO - Jeda: "Cagliari, Ranieri la soluzione giusta ma bisogna dargli gli strumenti per lottare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
mercoledì 21 dicembre 2022, 16:15Interviste
di Martina Musu

Ospiti: Jeda:" Mbappè deve andare al Real. Dybala è un attaccante. La squadra del Cagliari ha mancanze tecniche. Ranieri se arrivia rischia. Pogba " Impallomeni:" Per sbloccare la qualità di gioco Dybala falso nueve. Pogba incognita. - Maracanà con Marco Piccari e Alessandro Sticozzi

A parlare dei temi del momento a Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è stato l'ex calciatore Jeda.

Dybala e De Ketelaere potrebbero cambiare ruolo. Che ne pensa?
"Con i giocatori di qualità puoi fare tutto. Devi provare qualcosa. Vedo nei grandi allenatori che quando hanno il coraggio e la personalità sfrutti la rosa nel modo migliore possibile. Come falso nove Dybala può essere provato, ma servono tutti gli altri che lo devono aiutare. La Roma è molto tecnica da metà campo in su e deve provarci a cambiare. E può farcela. Anche De Ketelaere bisogna stimolarlo, magari cambiandogli posizione".

Non c'è il rischio di confondere un giovane come De Ketelaere?
"E' molto giovane, il Milan ci ha investito ma lui deve darsi una mossa perchè il Milan gli sta dando delle opportunità. Ci si deve parlare e fargli capire che cambiare posizione può aiutarlo".

Cagliari, per lei arriva Ranieri dopo Liverani?
"Batto su un punto: ritengo che la squadra non sia completa per la Serie B, manca qualcosa a livello tecnico, soprattutto in difesa. Ranieri sarebbe un'ottima posizione, perché conosce l'ambiente, sa cosa rappresenta Cagliari per i sardi. Bisognerebbe dare a Ranieri anche la possibilità di avere gli strumenti per lottare. Rischia di fare il Parma dello scorso anno. Manca ancora l'approccio alla categoria".

Pogba può essere ancora protagonista?
"Arrivati a questo punto Allegri deve pensare a una Juventus senza di lui. Con tutto il casino fatto con l'infortunio...invece di sentire il parere della società si è affidato non so a chi e ha sbagliato. Per me sarebbe stato uno che poteva fare la differenza, ma ora non ci credo più".