De Magistris (TMW): "Il problema del calcio italiano è la crescita dei giovani"

De Magistris (TMW): "Il problema del calcio italiano è la crescita dei giovani"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 2 dicembre 2022, 00:00News
di Giancarlo Cornacchia

Nel suo editoriale su Tuttomercatoweb, il collega Raimondo De Magistris ha posto l'accento sulla caduta libera del calcio italiano: "Il problema principale del calcio italiano è la crescita dei nostri giovani. Vinciamo o arriviamo in fondo nei tornei giovanili, poi crolliamo col passare degli anni. Ci manca metodo, non riusciamo a far sbocciare i talenti di 15-16 anni di cui pure siamo in possesso. A nulla serve riservargli spazio solo perché sono giovani e italiani, ma bisogna trovare la via per far sì che i nostri giovani competano presto a certi livelli. Da 20 anni non ci stiamo più riuscendo. Questo perché mentre la Spagna mette in mostra Gavi grazie a un percorso lineare passato anche per il suo utilizzo nel Barcellona B, i nostri club sono costretti a far girare i ragazzi per tutta una serie di prestiti che chissà dove li porteranno. Nella peggiore delle ipotesi a perdersi, nella migliore a crescere molto più lentamente dei concorrenti europei. Non è possibile costruire un progetto attorno a loro, si è costretti a spedirli in club che spesso e volentieri li ingaggiano solo per incassare premi di valorizzazione. Ma spedendoli in categorie minori - senza poterli monitorare, senza poterli seguire - gli togli anche la possibilità di allenarsi durante la settimana coi campioni della prima squadra. Oltre a non sapere come, quanto e in che ruolo giocheranno. La seconda squadra sarebbe una risposta a questi problemi ma noi preferiamo continuare ad affidarci al caso, alla fortuna, alla forza di volontà del singolo o alla divina provvidenza. Scegliete voi".