CAGLIARI PUOI COMINCIARE A SPERARE: TRIS ALLA ROMA

CAGLIARI PUOI COMINCIARE A SPERARE: TRIS ALLA ROMA TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 25 aprile 2021, 19:51Primo piano
di Vittorio Arba

Il Cagliari supera la Roma per 3-2 al termine del match della 33^ di Serie A e complice il tonfo casalingo del Benevento con l'Udinese, si porta a pari punti proprio con le "Streghe", in attesa dello scontro diretto tra due giornate.
A segno per i rossoblu Lykogiannis, Marin e Joao Pedro, mentre per i giallorossi le reti portano la firma di Carles Perez e Fazio.
Semplici sorprende tutti e complici le assenze di Nainggolan e Pereiro schiera il 3-4-1-2 con Joao Pedro nel suo vecchio ruolo di trequartista e Simeone al fianco di Pavoletti in attacco. 
Rossoblu che partono col piglio giusto e che gà al 5' sbloccano l'incontro: Nandez sfonda sulla destra e dal fondo mette al centro rasoterra, Joao Pedro devia col tacco per l'accorrente Lykogiannis, che da centro area insacca la rete del vantaggio del Cagliari.
Al 17' si vede la Roma: azione personale di Carles Perez che da destra prende palla e decide di puntare direttamente la porta di Vicario, lo spagnolo fa tutto giusto a parte la conclusione: il suo tiro si spegne a lato.
Al 25'arriva il pari giallorosso: Pellegrini pesca Carles Perez, conclusione col destro che si stampa sul palo ma che torna sui piedi dello spagnolo, che così, insacca al secondo tentativo la rete dell'1-1.
Primo tempo vivace che vede ancora un'occasione per parte: al 32' Joao Pedro con un rasoterra costringe Pau Lopez a deviare in corner, mentre Vicario manda in corner al 35' l'incornata di Fazio, scaturita da un piazzato di Pellegrini. Prima frazione che si chiude sull'1-1.
In avvio di ripresa Fonseca inserisce Spinazzola per Bruno Peres, mentre Semplici conferma l'undici iniziale. 
Al 57' il Cagliari si porta sul 2-1 e lo fa con un destro splendido di Marin: conclusione dal limite e pallone nell'angolino sul quale Pau Lopez non può nulla.
Gli uomini di Semplici, galvanizzati dal vantaggio, allungano sul 3-1 al 64': corner dalla destra di Marin e stacco di Joao Pedro che, indisturbato, beffa Pau Lopez sul suo palo. Doppio vantaggio che dura lo spazio di 4': al 68' Fazio insacca di testa su corner di Pellegrini. 3-2 per il Cagliari con oltre 20' da giocare.
Il tecnico rossoblu comprende che c'è bisogno dell'ausilio di forze fresche ed inserisce prima Zappa e Cerri per Lykogiannis e Pavoletti, poi Rugani e Duncan per Simeone e Marin. Nel frattempo la Roma sfiora il pari al 77', ma Vicario sventa il colpo di testa di Mancini.
Irrati concede 4' di recupero, ma il Cagliari resiste e porta a casa tre punti pesantissimi, che valgono l'aggancio al Benevento: ora testa alle prossime cinque finali, a partire dal match di domenica prossima al San Paolo di Napoli, nel frattempo di scena domani in casa del Torino.