esclusiva tc

Ag.Kourfalidis: "Siamo molto contenti per l'esordio. Un onore che venga accostato a Barella"

ESCLUSIVA TC - Ag.Kourfalidis: "Siamo molto contenti per l'esordio. Un onore che venga accostato a Barella"
© foto di archysport
lunedì 24 gennaio 2022, 19:15Primo piano
di Giancarlo Cornacchia

Prima le due gare da titolare in Coppa Italia contro Cittadella e Sassuolo, ieri la gioia per l'esordio assoluto nella massima serie. Ma Christos Kourfalidis non ha lasciato spazio all'emozione ed ha fatto la cosa che sa fare meglio: correre, correre, correre. Ha macinato chilometri, affrontato gli avversari senza alcun timore reverenziale, ed impressionato favorevolmente il tecnico Walter Mazzarri. Il capitano della primavera, insomma, ha mostrato la sua indole da gladiatore ellenico. Abbiamo condiviso alcuni pensieri con l'agente del ragazzo, Thomas Algeri: 

Quanta siete soddisfatti del ragazzo?

"Tantissimo. Siamo veramente contenti di lui e di quanto fatto fin'ora. In questa stagione è stato promosso capitano della formazione primavera, sintomatico della stima che i tecnici hanno di lui. Sorpreso? FIno ad un certo punto. E' arrivato a Foggia, in serie D, che non aveva ancora compiuto diciassette anni. L'anno successivo la società rossonera, che aveva conquistato la C, ha fatto di tutto per tenerlo, ma il Cagliari lo ha rivoluto indietro".

Nella gara di ieri è entrato in un momento topico della gara.

"Sì, e nonostante questo, con il risultato ancora in bilico ed una gara giocata a ritmi altissimi, ha dimostrato grande personalità, ha lottato e combattuto su ogni pallone. Sono le sue peculiarità: gli piace macinare chilometri e mettersi al servizio della squadra. Quando c'è da lottare non indietreggia mai. E se ha la possibilità va anche al tiro"

Può anche essere utilizzato in altri ruoli?

"Come di suol dire oggi, è un tuttocampista. Nel Foggia, per esempio, è stato anche utilizzato come esterno destro del 3-5-2, proprio per sfruttare le sue grandi capacità di corsa. Nella formazione primavera del Cagliari ha ricoperto anche il ruolo di play maker assieme a Bruno Conti nel centorcampo a due".

A chi potrebbe essere paragonato?

"Mi ha fatto un grande piacere leggere alcuni commenti dei tifosi del Cagliari che lo hanno accostato a Barella. Certo, è un paragone azzardato, ma è una cosa che fa tanto piacere rende orgogliosi. Christos è un ragazzo molto umile e determinato e continuando a lavorare così potrà togliersi tante soddisfazioni con il Cagliari".