JOAO PEDRO E SIMEONE ILLUDONO, IL BOLOGNA RIMONTA I ROSSOBLU

31.10.2020 22:42 di Vittorio Arba   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
JOAO PEDRO E SIMEONE ILLUDONO, IL BOLOGNA RIMONTA I ROSSOBLU

Il Cagliari cade al "Dall'Ara" di Bologna per 3-2: dopo essere passato per due volte in vantaggio, prima con Joao Pedro e poi con Simeone, i rossoblu si vedono rimontare dalla rete di Barrow, che già aveva realizzato il momentaneo 1-1. Di Soriano, la rete del momentaneo 2-2.

Partono forte gli uomini di Di Francesco, che si rendono pericolosi al 4' con Joao Pedro, che con rasoterra impegna Skorupski. Il Bologna risponde all'8', ma Cragno risponde presente alla sassata di Barrow.

Al quarto d'ora il Cagliari sblocca l'incontro: azione strepitosa da parte dei rossoblu, che si conclude con il traversone da parte di Sottil e la conclusione da parte di Joao Pedro, che infila Skorupski sulla sinistra.
Gol storico per il brasiliano, che con 46 reti supera Lulù Oliveira e diventa il secondo marcatore rossoblu in Serie A, alle spalle del mito Gigi Riva.

Gara frizzante, al 35' Cragno è superlativo nel deviare in corner la botta da parte di Palacio, ma non può nulla sul finire dei 45', quando viene fulminato da Barrow per il momentaneo 1-1, che chiude la prima frazione di gioco.

L'avvio di ripresa è scoppiettante e vede il Cagliari riportarsi subito avanti con Simeone, abile a raccogliere il suggerimento di Zappa ed insaccare sulla sinistra, la rete del 2-1.
Vantaggio che durerà lo spazio di 5', con il Bologna che prima pareggia e poi ribalta tutto con Soriano per il 2-2 e Barrow per il 3-2.

Di Francesco corre ai ripari ed inserisce prima Ounas per Sottil e poi Pavoletti per Simeone.
I due ex Napoli vanno entrambi vicino al gol: al 73' Pavoletti calcia a lato sul suggerimento dell'algerino, mentre all'80'lo stesso Ounas calcia a botta sicura, dopo aver saltato due avversari, ma trova un muro di nome Skorupski a dirgli "no".

Nel finale entra anche Cerri per Marin, mentre nel Bologna viene espulso Soriano, ma il risultato non cambia: Bologna batte Cagliari 3-2. Una sconfitta che brucia e non poco, visto quanto mostrato nei primi 45' ed in avvio di ripresa: per quanto l'attacco giri a meraviglia, la difesa è il reparto da registrare assolutamente ed al più presto.
Domenica prossima arriva la Samp alla "Sardegna Arena": gara non semplice, ma sarà una ghiotta occasione per ottenere l'immediato riscatto.