9 maggio 2021, a Benevento non hanno dimenticato

9 maggio 2021, a Benevento non hanno dimenticatoTUTTOmercatoWEB.com
martedì 6 settembre 2022, 19:00Approfondimenti
di Giancarlo Cornacchia

Il 9 maggio del 2021 andò in scena una gara che definire accesa potrebbe risultare un vero e proprio eufemismo. Benevento e Cagliari diedero vita ad un vero e proprio scontor salvezza all'ultimo sangue che lasciò strascichi davvero velenosi. I rossoblù riuscirono a portarla a casa grazie alle reti di Lykogiannis, Pavoletti e Joao Pedro, che vanificarono quella di Lapadula. Ma sul risultato di 1-1 un intervento in piena area di Asamoh su Viola non venne giudicato meritevole di penalty dall'arbitro Doveri. Questo episodio spianò di fatto la strada al Cagliari che, scampato il pericolo, riuscì a vincere ed a compiere un passo fondamentale verso la salvezza. Ma gli strascichi furono pesanti, a cominciare dall'immediato post partita: dal presidente Vigorito in tv, al ds Foggia contestarono in maniera apertissima l'operato arbitrale. L'ex centrocampista rossoblù raggiunse lo stesso direttore di gara nei parcheggi dello stadio proferendo praticamente di tutto. Poi fu la volta del sindaco della città sannita, Clemente Mastella che, assieme alla consorte proposero addirittura un'interrogazione parlamentare. A Benevento, di certo, nessuno si sarà dimenticato di quel giorno.