Capozucca a Radiolina: "Ci aspettano 7 finali. Ho detto a Joao Pedro che il suo obiettivo è salvare il Cagliari e guadagnarsi il posto in Nazionale, anche nell'Italia"

Capozucca a Radiolina: "Ci aspettano 7 finali. Ho detto a Joao Pedro che il suo obiettivo è salvare il Cagliari e guadagnarsi il posto in Nazionale, anche nell'Italia"TUTTOmercatoWEB.com
giovedì 18 novembre 2021, 19:15Primo piano
di Maria Laura Scifo

Nel suo intervento ai microfoni di Radiolina, Capozucca ha parlato anche di calciomercato e dell'approccio da avere per le prossime partite.

Sul mercato: "Sarà un mercato interessante, Mazzarri ha le idee chiare che collimano con le idee di tutti quelli che sono intorno alla società. L'obiettivo che abbiamo è giocare anche l'anno prossimo in Serie A. Il ritiro non colpisce solo i giocatori, ma anche tutti coloro che sono attorno al Cagliari. A Torino il 21 Dicembre vorrei avere tutti i punti che ci siamo messi in testa di avere. Questa è la situazione peggiore che abbiamo avuto. Quest'anno manca quel pizzico di fortuna che abbiamo avuto lo scorso anno. In questo momento non abbiamo questa fortuna. Se avessimo avuto qualche punto in più, la classifica sarebbe stata diversa. Ma se siamo ultimi, qualche colpa la abbiamo. La fortuna è che tutti quelli che lavorano al Cagliari sono compatti e credono che riusciremo a raggiungere l'obiettivo.

Sulle prossime partite: "Ci aspettano 7 finali e di queste dobbiamo vincerne almeno 3, dove le vinciamo non importa, dobbiamo vincerne almeno 3. Le due proibitive sulla carta sono Inter e Juve. Contro il Sassuolo sarà una partita importantissima e dobbiamo cercare di smentire i numeri negativi che abbiamo".

Sull'approccio dei giocatori per la lotta salvezza e su Joao Pedro: "Non penso che l'ambizione di un giocatore sia retrocedere, la sua ambizione è fare sempre meglio. Ho parlato con Joao Pedro e gli ho detto che il suo obiettivo è salvare il Cagliari e guadagnarsi il posto in Nazionale, anche nell'Italia visto che ha la cittadinanza. Retrocedere non è mai una cosa bella".