Il rientro a Cagliari per la definitiva consacrazione

Il rientro a Cagliari per la definitiva consacrazioneTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
sabato 18 giugno 2022, 19:30Approfondimenti
di Giancarlo Cornacchia

Ci aveva visto lungo il buon Eusebio Di Francesco quando chiese alla società rossoblù di non far partire Mateo Tramoni, nonostante la giovane età. Durante la gara contro l'Atalanta, ed il risultato già in cassaforte per gli orobici, il tecnico rossoblù lo manda in campo per assaggiare la Serie A. Lui dimostra una certa disinvoltura con la palla e va addirittura vicino al goal con un destro a giro che termina di poco fuori. La stagione appena trascorsa ha ulteriormente dimostrato le qualità del ragazzo corso: assist in quantità, sette goal e giocate importanti. Troppo ghiotta l'occasione per lasciarsi sfuggire un talento del genere e, rilevata la titubanza di Cellino, il Cagliari lo riporterà alla base per farne un perno della squadra di Liverani. E qui ritroverà il fratello Lisandru, diverso piede, ma stesse peculiarità, che si è messo in luce nella formazione primavera.