CAGLIARI KO A ROMA: SI CHIUDE UN CENTENARIO DA DIMENTICARE

23.12.2020 22:46 di Vittorio Arba   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
CAGLIARI KO A ROMA: SI CHIUDE UN CENTENARIO DA DIMENTICARE

Il Cagliari cade all'Olimpico: la Roma sconfigge i rossoblu per 3-2, nell'ultimo impegno del 2020.

Non basta, ai rossoblu, la doppietta di Joao Pedro.
Inizio in salita per il Cagliari, che dopo soli 11' si ritrova un svantaggio a causa della rete di Veretout, che insacca con una conclusione in area. Al 15' tegola per Di Francesco, che perde Rog per infortunio: al suo posto Christian Oliva.
Roma che detiene il pallino del gioco, ma tra i pali rossoblu c'è un certo Alessio Cragno: l'estremo difensore rossoblu si supera al 30' sul colpo di testa da parte di Cristante, per poi salvare sulla conclusione di Kumbulla qualche minuto più tardi.
Il primo accenno di reazione rossoblu arriva al 35', ma Simeone manca il controllo.
Prima frazione che vede i giallorossi avanti di una rete, grazie soprattutto, alle prodezze di Alessio Cragno.
Avvio di ripresa che vede i giallorossi ancora pericolosi in fase offensiva: Mkhitaryan calcia a botta sicura, ma Cragno dice nuovamente "no" al 52'.
I rossoblu danno accenni di ripresa e prima sfiorano il pari con un diagonale di Simeone, di poco a lato, poi trovano il pari con Joao Pedro, che insacca su suggerimento di Oliva al 59'.
Joao Pedro e compagno acquisiscono fiducia e provano a ribaltare il match, ma la traversa ferma la conclusione di Simeone al 62'.
La reazione del Cagliari, tuttavia, è soltanto un'illusione: la Roma trova un "uno-due" micidiale, che in pochi minuti vede i giallorossi portarsi sul 3-1. Prima, Dzeko firma il vantaggio al 71', poi Mancini sigla il 3-1 al 77'.
In pieno recupero, al 91', Joao Pedro accorcia nuovamente su rigore, causato dal fallo di Villar: ma è troppo tardi.
Roma-Cagliari termina 3-2: Cagliari che chiude l'anno del centenario, già amaro di per sé, con una sconfitta.
Sconfitta specchio dell'annata mediocre, tra aspettative non mantenute, pandemia che ha inciso sul mondo del pallone e non e sconfitta che chiude un anno da dimenticare.
Ora è tempo di riposare e ricaricare le batterie: si torna in campo il 3 gennaio contro il Napoli, sperando di cominciare l'anno nuovo con i 3 punti.

ROMA (4-2-3-1): Lopez; Spinazzola (35' st Santon), Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara (31' pt Antonucci, 29' st Kalinic), Cristante; Zaniolo, Veretout, Kluivert; Dzeko. A disposizione: Fuzato, Mirante, Juan Jesus, Fazio, Pastore. Allenatore: Fonseca

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini (35' st Mattiello); Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan (30' st Ionita); Joao Pedro, Simeone (14' st Castro). A disposizione: Rafael, Aresti, Cerri, Birsa, Oliva, Ragatzu, Deiola, Walukiewicz.

ARBITRO: Massa di Imperia

MARCATORI: 26' pt Joao Pedro (C), 31' pt aut. Ceppitelli (R)

NOTE: Espulso Fonseca (R) per proteste al 56' st. Ammoniti: Kolarov (R); Ceppitelli, Cigarini, Simeone (C). Recupero: 5' e 10'. Calci d'angolo: 7-1 per la Roma