Fabian O'Neill, l'unico vero "Mago" che ha fatto emozionare Cagliari

Fabian O'Neill, l'unico vero "Mago" che ha fatto emozionare CagliariTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 14 ottobre 2021, 20:45Approfondimenti
di Vittorio Arba

Genio e sregolatezza, visione di gioco, maglia numero 10, tecnica sopraffina, garra uruguaiana, rimpianto: elementi che riconducono ad un solo nome, quello di Fabian O'Neill. "El Mago" di Paso de los Toros, colui che in campo ha fatto letteralmente impazzire i tifosi rossoblu e i suoi avversari (in senso opposto), grazie alle sue giocate. Cinque stagioni fatte di giocate sopraffine, lanci al millimetro, assist al bacio e tanto amore ricevuto dal popolo sardo, in particolar modo nelle stagioni 1997-98 e 1998-99, ovvero quelle con Gianpiero Ventura in sella alla panchina rossoblu, il tecnico che ha avuto il maggior feeling con il numero 10 rossoblu. Non basterebbe un articolo per descrivere quanto Fabian abbia fatto emozionare un'isola intera: troppo grande il suo talento e troppo grande il rimpianto per aver interrotto troppo presto, una carriera destinata a ben altro epilogo. Noi, preferiamo ricordarlo per tutto ciò che ha lasciato dentro il terreno di gioco del Sant'Elia e dentro il cuore dei tifosi rossoblu. Ci sono stati altri fenomenali diez, che hanno avuto una carriera ben più importante di O'Neill, come Enzo Francescoli e Gianfranco Zola, ma El Mago quantomeno tecnicamente e per quanto ha dimostrato nei suoi anni in rossoblu, aveva ben poco da invidiare (sul campo e tecnicamente) a questi altri due fenomeni. Ora ci sarebbe un altro giocatore chiamato Mago, che veste la maglia rossoblu, ma ovviamente questa è un'altra storia...