Scudetto, Brera lo lesse così

Scudetto, Brera lo lesse così
lunedì 12 aprile 2010, 09:15Le pagelle rossoblù
di Redazione TuttoCagliari.net

Gianni Brera, senza dubbio il più grande giornalista sportivo che l'Italia abbia mai avuto, dipinse così - dalle colonne del suo Guerin Sportivo - lo scudetto del Cagliari e del suo "amato" Luis Riva:

"Il Cagliari campione esalta e i sardi e chi gli ha creduto. E' stato e rimarrà autore di una impresa sportiva che trascende il mero significato di un torneo di calcio pur tanto importante e seguito. Il valore della sua affermazione è almeno doppio rispetto alle precedenti in libro d'oro. Ha vinto superando squadroni famosi da quando calcio è calcio; ha dissolto gli avvilenti tabù del clima mediterraneo, avverso per generale convinzione alle grandi prestazioni atletiche ed al durevole mantenimento della condizione psicofisica, ha smentito ancora la conclamata psicologia degli italiani che si vuole comicamente traumatizzata dai continui viaggi in aereo. Le conseguenze dell'impresa cagliaritana possono veramente incidere sull'evoluzione del costume nazionale, non soltanto per quanto riguarda lo sport. Smentire dei tabù psicologici significa altresì costringere un popolo a rivedere le proprie superstizioni, rettificare dati che si volevano scientifici e non sono, dimensionare certi alibi fin troppo comodi per tutti. Il Cagliari ha potuto tanto giocando a calcio. Né sembra arguibile che tale affermazione venga accolta con il minimo dubbio. Lo sport è indice primario di vita civile".