BIDONI ROSSOBLU - Cagliari, ti ricordi di Pablo Ceppelini?

BIDONI ROSSOBLU - Cagliari, ti ricordi di Pablo Ceppelini?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Emanuela Craba
lunedì 2 agosto 2021, 20:45Che fine hanno fatto?
di Vittorio Arba

Facciamo un salto nel passato, tra i tanti "bidoni" e le tante "meteore" che hanno indossato la maglia del Cagliari: oggi parliamo di Pablo Ceppelini, trequartista uruguaiano classe 1991. Cresciuto nel Bella Vista, compagine col quale si mette in luce tra il 2008 ed il 2010, viene acquistato dal Penarol a inizio 2011, mentre è impegnato nel Campionato Sudamericano Under 20 con la nazionale uruguaiana. Ceppelini, nel corso della manifestazione sudamericana, mostra ottime cose durante i match contro Cile e Brasile: doppietta contro i cileni e rigore procurato contro i secondi. Le prestazioni del fantasista non passano inosservate dalle parti di Cagliari, città con un occhio di riguardo verso i giocatori uruguaiani: tant'è che il fantasista viene acquistato dai rossoblu, senza nemmeno esordire con la maglia del Penarol. Ceppelini sbarca in Sardegna per la cifra di 2.350.000 di euro il 31 gennaio del 2011 e sceglie la maglia numero 32, appena lasciata libera dal neo juventino Matri. L'esordio giunge soltanto a fine stagione contro il Cesena, dopo gran parte della stagione passata con la formazione Primavera. Ceppelini in ogni caso non dimostra di essere da Cagliari e da campionato italiano, inoltre ci mette del suo per non riuscire a farsi apprezzare: nell'estate del 2012 viene escluso dal ritiro precampionato anche a causa di una squalifica di tre turni comminatagli con la Primavera, rimanendo fuori rosa fino al novembre del 2012, quando entra nei minuti finali del match contro il Napoli. Match, tra l'altro, passato alla storia per l'intervista a fine gara dell'uruguaiano, catalizzata da termini utilizzati nello slang cagliaritano, che in un batterd'occhio l'ha reso star delle varie pagine Facebook dell'epoca. Questo è stato l'apice della carriera rossoblu di Ceppelini, che pochi mesi dopo, viene prestato al Lumezzane in Serie C. Nel settembre 2013 passa in prestito agli sloveni del Maribor, in cambio del prestito di Agim Ibraimi, ma anche in Slovenia mostra poco o nulla del proprio decantato repertorio. Nell'estate del 2014 il Cagliari si libera del fantasista e lo cede ai rumeni del Cluj, stavolta a titolo definitivo. Dopo l'esperienza rumena, durata una sola stagione, torna in patria cambiando diverse maglie prima di tornare al Penarol nel 2021, dove finalmente esordisce a dieci anni di distanza dalla prima esperienza in maglia giallonera.